Recensione Count Masters: Giochi di corsa

Recensione Count Masters: Giochi di corsa

Titolo: Count Masters: Giochi di Corsa o Count Masters: Crowd Runner
Produzione: Freeplay LLC e Phantom Studio.
Dimensione: 256,2 MB di pura pubblicità.
Tipologia: casual game
Piattaforma: mobile Android & iOS

In count masters possiamo perdere tutto in pochi istanti
Non promette bene.

Pagella a Vele Spiegate

  • Complessiva

Count Masters è pura noia. Giocarci per più di 5 minuti diventa una pena insopportabile per noi ed il nostro smartphone. Dopo pochi istanti si azzera la soglia di attenzione e continuiamo ad agire per inerzia seguendo le lucine colorate sullo schermo. Ed ecco nel dettaglio quali sono i pochi punti forti e le molte debolezze di questo titolo:

  • Skill

Richiede un minimo di coordinazione mano-occhio e nulla più. Alcuni livelli li battiamo anche senza toccare lo schermo.

  • Strategia

Nessun ragionamento complicato. Nessuna sfida intellettuale. La noia prende il sopravvento presto.

  • Team

Manca completamente l’interazione con altri giocatori. Il livello di sfida è al minimo.

  • Free2Play

Lo scarichiamo gratis. Però questo gioco lo paghiamo in pubblicità continue e lunghissime che ci tolgono il divertimento.

  • Hardware

Gira anche sui sassi. Poche richieste ma gli ads azzerano la batteria e ci lasciano a piedi.

  • Grafica

Semplice. Senza infamia ma priva di contesto ed ambientazione. Nata da necessità di sviluppo rapido e non da ispirazione artistica.

  • Meccaniche

Interessanti ma sfruttate nel peggiore dei modi possibili. Aspettiamo di vedere la stessa idea ma usata meglio.

  • Storia

Nessun accenno ad una trama o ad una missione che ci spinga in avanti. La storia è assente e manca un contesto.

Meccaniche e Gameplay di Count Masters

Una folla di decerebrati si lancia in una corsa sfrenata e tocca a noi guidarli attraverso trappole ed ostacoli a tempo. Lungo il percorso troviamo dei cancelli che permettono di aumentare il numero di omini. Più scriteriati portiamo a fine percorso e più punti facciamo.
Ogni 3 corse affrontiamo un boss di fine livello che battiamo solo se portiamo abbastanza omini a fondo percorso.

gameplay del videogame count masters in cui dobbiamo scegliere un cancello per aumentare il numero di omini sotto il nostro controllo in una folle corsa
Aumentiamo il numero di omini sotto il nostro controllo.
nel videogame count masters dobbiamo attivare trappole a tempo e schivare trabocchetti
Passiamo sui bottoni per disinnescare le trappole.


La meccanica sarebbe anche interessante. Potrebbe essere un modo per allenare la mente al calcolo rapido e migliorare la coordinazione mano occhio. Il problema è che viene sfruttata malissimo e in modo ripetitivo. I puzzle proposti hanno il livello di sfida più basso che possa esserci. È probabile che ci vogliano portare in fretta alla fine del livello per ingozzarci di nuova pubblicità. Il pubblico di riferimento è giovane ma non stupido: il gioco sarebbe più interessante con qualche calcolo complesso oltre alle banali somme e moltiplicazioni.
Anche come gioco casual non riesce a intrattenere come potrebbe. Ci stufiamo subito dei livelli sempre uguali mentre i video promozionali succhiano via l’energia dalla nostra preziosa batteria.

In count masters abbiamo un boss alla fine del livello da battere
Arrivati al boss abbiamo un quick time event per potenziare il nostro gruppo di omini.
dobbiamo avere abbastanza omini per battere il boss finale
Vinciamo se abbiamo abbastanza seguaci.


Inoltre manca completamente l’interazione con altri giocatori. Migliorerebbe già molto se venisse introdotto l’uno contro uno. Magari con la possibilità di fare brevi scatti o dare spinte per rallentare i nostri avversari e lanciarli sulle trappole.
Per ogni livello che completiamo ci dobbiamo sorbire vagonate di video promozionali di altri giochi. Il risultato finale equivale a guardare un cinepanettone in TV: la parte più interessante sono gli spot pubblicitari.

Il consiglio migliore che si può avere per questo gioco? Scarichiamolo, installiamolo, giochiamolo e recensiamolo per evitare che altri facciano lo stesso madornale errore.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da DoDo

Sono Dodo lavoro nel mondo dell'informatica ed ho studiato all'Università MFN di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.