Facebook al lavoro

Facebook ha lanciato il progetto At Work per creare un nuovo social network destinato al mondo aziendale: un emulo di LinkedIn marcato Zuckerberg. Questo è l’ennesimo tentativo di Facebook per rinnovarsi e battere la profezia della Silicon Valley: un’azienda ricava miliardi dal modello di business che ha inventato, ma poi smette di portare innovazione e finisce nell’oblio.

Dato che i giovani stanno abbandonando Facebook, Zuckerberg punta a recuperare clienti presso gli impiegati che normalmente non possono utilizzare il social perchè inibito dai filtri aziendali. La nuova soluzione però non piace alle aziende che dovrebbero abilitare Facebook sul luogo di lavoro. Da sempre le aziende hanno cercato di accedere agli account privati di Facebook per controllare le attività dei loro dipendenti (vedi qui e qui), ma anche in questo caso At Work delude le loro aspettative: Facebook ha promesso che gli account di At Work saranno separati da quelli privati.


Facebook ha lanciato il progetto At Work per creare un nuovo social network destinato al mondo aziendale: un emulo di LinkedIn marcato Zuckerberg. Questo è l’ennesimo tentativo di Facebook per rinnovarsi e battere la profezia della Silicon Valley: un’azienda ricava miliardi dal modello di business che ha inventato, ma poi smette di portare innovazione e finisce nell’oblio.

Dato che i giovani stanno abbandonando Facebook, Zuckerberg punta a recuperare clienti presso gli impiegati che normalmente non possono utilizzare il social perchè inibito dai filtri aziendali. La nuova soluzione però non piace alle aziende che dovrebbero abilitare Facebook sul luogo di lavoro. Da sempre le aziende hanno cercato di accedere agli account privati di Facebook per controllare le attività dei loro dipendenti (vedi qui e qui), ma anche in questo caso At Work delude le loro aspettative: Facebook ha promesso che gli account di At Work saranno separati da quelli privati. try