I biscotti digitali che non piacciono allo stato

Il Garante della Protezione dei Dati Personali ha lanciato una campagna informativa sull’utilizzo dei cookies online. In particolare il 16 di gennaio il canale YouTube ufficiale del garante ha pubblicato il video che vedi in questo articolo. Lo scopo è informare i cittadini del web sui differenti tipi di cookies e sull’uso che ne viene fatto dai siti internet. Le misure prese dal garante sono rivolte soprattutto verso i cookies di terze parti che “non sono indispensabili per la navigazione“: devono esporre un bannere informativo tutti i siti che utilizzino cookie di profilazione (quindi a scopo pubblicitario) o che permettano l’uso di cookies di terze parti.

Inoltre il Garante consiglia di utilizzare l’opzione do not track del proprio browser per limitare i cookies più invasivi. Per essere più chiari: l’opzione antitracciamento è quella che viene chiamata da tutti Porn-Mode (ma non era carino detto dal Garante).

Per aderire alla campagna e darti qualche informazione in più ecco l’elenco delle migliori opzioni per mantenere l’anonimato mentre navigi online:

  • il browser attualemnte più impegnato nella difesa della privacy è Firefox
  • l’estensione per browser migliore per bloccare le pubblicità ed i cookies è AdBlockPlus [anche se la qualità del servizio sta rapidamente calando]
  • il programma ideale per navigare anonimamente è Vidalia con TOR
  • il motore di riceca migliore per mantenere l’anonimato è Duck Duck Go

Ovviamente di un elenco così te ne fai poco e quindi nelle prossime settimane mi impegnerò a scrivere nuove guide e articoli per ciascuna di queste quattro voci. Salva la tua privacy e metti il Porn Mode: ON!