Come sconfiggere Giovanni del Team Rocket in Pokémon Go

Come sconfiggere Giovanni del Team Rocket in Pokémon Go

I migliori esemplari in Pokémon Go sono quelli che riusciamo a fregare al Team Rocket Go dopo averne sconfitto i membri. Infatti i Pokémon ombra sono caricati a rancore e vogliono solo sfogarsi nelle lotte tra allenatori dove possono menare pesante. Giovanni è il supremo leader di questo team criminale, quindi ha sempre il Pokémon migliore nella sua versione più incattivita. Noi vogliamo quel mostriciattolo: è il momento di sconfiggere Giovanni!

Come trovare Giovanni

Il capo del Team Rocket ci batte anche in pigrizia e lascia fare tutto il lavoro sporco ai suoi team leader: Arlo, Cliff e Sierra. Infatti ci tocca eliminare questi tre per costringere Giovanni ad alzarsi dalla poltrona e venire a sfidarci. Vediamo di preciso cosa fare per avere le attenzioni del boss criminale:

1.

Andiamo sui PokéStop neri e sulle mongolfiere per sconfiggere 6 sgherri minori del Team Rocket. Così accumuliamo 6 pezzi del Radar Rocket e possiamo evocare uno dei leader.


2.

Con il Radar Rocket attivo aspettiamo la mongolfiera ed affrontiamo il leader di turno. Dobbiamo fare questo tre volte. Una per ciascuno: Cliff, Sierra ed Arlo. Rinunciamo alla lotta ed aspettiamo il prossimo avversario quando nella mongolfiera compare un personaggio che abbiamo già affrontato. Questa piccola manovra comporta la sconfitta di 18 sgherri e 3 leader del Team Rocket ma ancora non basta.


3.

Ci serve un nuovo Radar Rocket e questo vuole dire che dobbiamo affrontare altri 6 sgherri per accumulare i pezzi necessari.


4.

Alla fine attiviamo l’ultimo radar ed aspettiamo la nuova mongolfiera che ci regala Giovanni bello e pronto per la sconfitta.

I segreti per sconfiggere Giovanni

Affrontare Giovanni in una gara di forza bruta è poco intelligente. I suoi Pokémon surclassano i nostri di qualche livello e ci condannano alla sconfitta. Al contrario possiamo vincere se usiamo l’astuzia per sfruttare due debolezze fatali del nostro avversario.

1.

Composizione della squadra. E’ così pigro che schiera ogni volta lo stesso tipo di squadra. Ha una specie di perversione per i gattoni ed usa sempre un Persian come primo Pokémon. Se l’affezione di Ash per Pikachu è patologica; quella di GIovanni per i Persian è morbosa. Invece come ultimo Pokémon possiamo aspettarci un Drago leggendario. Nel mezzo troviamo un Pokémon che viene scelto tra 3 possibilità che cambiano di mese in mese. Questo è un ostacolo imponente ma possiamo tranquillamente ignorare quale sia la specie del nostro avversario ed avere una stategia vincente.


2.

I Pokémon che schiera sono potenti ma non brillano per iniziativa. Infatti restano bloccati e smettono di attaccare per un secondo ogni volta che eseguiamo un attacco caricato, usiamo uno scudo o scambiamo i nostri Pokémon.

In pratica non è necessario superare Giovanni in potenza. Ci basta bloccare in continuazione i suoi attacchi. Questo è il motivo per cui non ci interessa il suo secondo Pokémon. Se non è il counter perfetto di uno dei nostri, lo teniamo a bada impedendogli di attaccare con la sua mossa caricata e intanto gli erodiamo i punti vita.

Giovanni ha lo sguardo malvagio ma non molto sveglio…

La nostra squadra

Per mettere in atto il nostro astuto piano utilizziamo 3 Pokémon allenati almeno fino al livello della Lega Ultra (2500 Punti Lotta). Devono essere veloci nel caricare le mosse speciali. Non serve che abbiano attacchi caricati potenti ma devono riuscire ad eseguirli spesso. Quindi scegliamo le mosse caricate che consumano solo 33 energie; al massimo 50 energie.

Ecco alcuni attacchi caricati che richiedono poca energia:

  • sgranocchio di tipo buio
  • pugnodombra, funestovento di tipo spettro
  • corposcontro, ritorno di tipo normale
  • cadutamassi di tipo roccia
  • fendifoglia di tipo erba
  • aeroassalto, perforbecco di tipo volante
  • breccia, crescipungo di tipo lotta
  • fanghiglia di tipo acqua
  • pantanobomba di tipo terra
  • velenodenti di tipo veleno
  • gelopugno di tipo ghiaccio
  • dragartigli di tipo drago

Se lanciamo in continuazione questi attacchi i Pokémon di Giovanni restano passivi e non riescono a caricare le loro mosse più potenti. Al massimo possono togliere metà dei punti salute a ciascuno dei nostri campioni ricorrendo agli attacchi veloci.

I pokémon da usare contro GIovanni

Come primo Pokémon scegliamo di schierare qualcuno che abbia una mossa caricata potente contro i tipo Drago da 33 energie (ad esempio Dragartigli o Gelopugno). Deve essere in grado di incassare qualche colpo quindi lo alleniamo sopra i 2500 punti lotta (PL). Gli altri due devono essere resistenti ma possono essere meno allenati: vanno bene tra 2400 e 2500 PL quindi ricicliamo i campioni che usiamo di solito nella Lega Ultra. Anche loro devono avere mosse caricate da 33 energie che si possano lanciare di frequente.

Ecco una squadra di esempio:

  1. Dragonite (Drago + Volante) da 2.800 PL con Dragartigli.
  2. Gengar (Spettro) da 2.480 PL con Pallaombra.
  3. Swampert (Acqua + Terra) a 2.470 PL con Fanghiglia.

Si tratta di Pokémon rinomati per la loro efficacia ma esistono anche altre specie che riuscirebbero a darci soddisfazioni pur essendo meno famose. Ad esempio un Breelom si rivela spesso molto efficace con il suo doppio tipo Erba + Lotta e l’attacco caricato Dinamipugno (Lotta).

esempio di team pokémon per sconfiggere giovanni in pokémon go
esempio di team pokémon per sconfiggere giovanni in pokémon go

Come sconfiggere Giovanni

Vediamo come usare la nostra squadra per sconfiggere Giovanni:

1.

Schieriamo per primo il Pokémon che vogliamo utilizzare per sconfiggere il drago di Giovanni. Nel nostro esempio tocca a Dragonite.


2.

Attacchiamo il Persian avversario fino ad aver riempito metà del nostro attacco caricato. Quindi scambiamo il nostro Pokémon e facciamo entrare qualcuno dalla panchina. Nel nostro esempio Swampert.


3.

Usiamo il nostro primo scudo se il Persian tenta di lanciare la sua mossa caricata. Ora tocca a noi e non gli lasciamo tregua…


4.

Continuiamo a lanciare la mossa caricata del nostro Pokémon ogni volta che è pronta. Questo rallenta e disorienta l’avversario. Inoltre gli fa consumare entrambi i suoi scudi ed apre un varco nelle sue difese.


5.

Quando il Persian si ritira noi continuiamo ad attaccare il nuovo avversario per un secondo. Appena ci contrattacca facciamo un nuovo scambio per fare entrare il terzo Pokémon che abbiamo lasciato in panchina. Anche questo interrompe per un po’ gli attacchi di Giovanni.


6.

Usiamo anche il secondo scudo per parare eventuali mosse caricate avversarie.


7.

Dovremmo essere arrivati al terzo ed ultimo Pokémon di Giovanni. Ora facciamo lo scambio per fare entrare in campo il nostro primo Pokémon che ha tenuto la sua mossa caricata a metà. Ancora una volta lo scambio blocca gli attacchi avversari e ci permette di completare il caricamento. Quindi lanciamo la mossa del nostro campione ed eliminiamo con un unico colpo superefficace l’ultimo Pokémon di Giovanni.

Ci costa un po’ di fatica sconfiggere Giovanni ma basta un po’ di pratica e riusciamo a trasformarlo nel nostro fornitore di fiducia per i Pokémon leggendari supercaricati con il potere dell’ombra.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da DoDo

Sono Dodo lavoro nel mondo dell'informatica ed ho studiato all'Università MFN di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.