Tutti i Colori di Alexa

+ l'aura colorata di alexa

L’intelligenza artificiale di Alexa è intrappolata dentro il corpo tozzo di ogni Echo Dot. L’unico modo che ha per comunicare con noi è l’anello luminoso che si trova in cima al dispositivo. Vorrebbe urlarci contro ma è addestrata per mantenere un basso profilo e quindi usa quella specie di aureola luminosa che cambia colore. In continuazione. Tanto per sfidare la nostra pazienza. Quindi ci tocca interpretare l’umore del nostro assistente vocale sulla base del colore della sua aura…

Echo Dot Amazon con Alexa nella versione nera

spento +

Quando l’anello è spento, Alexa è in attesa di un comando oppure ci siamo dimenticati di attaccare l’Echo Dot alla corrente elettrica. Per iniziare ad usare il dispositivo dobbiamo pronunciare con voce ferma e decisa “Alexa, … ” e quindi impartire il comando che desideriamo. Ecco alcuni esempi da usare nei giorni in cui siamo di buon umore…

blu +

L’anello blu si accende mentre Alexa interagisce con noi e risponde alle nostre richieste. Una pulsazione luminosa rimarca la voce suadente dell’Echo. La parte più chiara dell’anello indica la direzione da cui l’attrezzo sente arrivare la nostra voce. In pratica è un dito puntato verso di noi. Questa indicazione è molto utile per capire dove piazzare il ricevitore. Infatti l’Echo Dot deve stare in una posizione da cui possa sentirci chiaramente e con meno riverbero possibile. Quindi dobbiamo spostarlo se notiamo che la parte più chiara dell’anello non riesce a trovarci.

bianco +

Il colore bianco indica quanto è alto il volume. L’Echo Dot utilizza una scala da 0 a 10 per regolare l’intensità dell’audio. L’anello bianco si illumina ogni volta che modifichiamo il volume e ci indica quale sia il livello attuale: il cerchio completo corrisponde al valore 10; il semicerchio equivale a 5 e così via. Ci basta dare il comando vocale “Alexa, regola il volume a [0:10]”. Dobbiamo fare attenzione perchè Alexa può assordarsi da sola quando suona musica al massimo volume. In questo caso non riesce più a sentire i nostri comandi vocali e dobbiamo intervenire dai tasti di regolazione presenti nella parte superiore del dispositivo. Una folla inferocita di vicini è pronta a bussare alla nostra porta nel caso in cui dovessimo fallire.

giallo +

Questo è uno dei più segreti misteri di Alexa. Si narrano storie di padri di famiglia impazziti a causa dell’anello giallo lampeggiante del loro Echo Dot. Eppure quella lucina è nata per portare gioia e felicità. Infatti il giallo indica che abbiamo dei messaggi oppure delle notifiche.

L’anello di luce continua a lampeggiare finchè restano messaggi o notifiche da ascoltare. Non abbiamo scelta. Quando il giallo ci pulsa in faccia dobbiamo chiedere ad Alexa di leggere i messaggi ricevuti. Se il giallo insiste imperterrito allora dobbiamo ordinarle di dirci anche le notifiche. A questo punto abbiamo espletato tutte le incombenze e siamo liberi da fastidiose lucine.
Importante: assicuriamoci che non si tratti di qualcosa di compromettente prima di far leggere davanti a tutti le notifiche ad Alexa… è una pessima idea farsi annunciare la consegna del “ciucciapompa Svedese” durante il cenone di Natale. La privacy è importante!

L’anello di luce continua a lampeggiare finchè restano messaggi o notifiche da ascoltare. Non abbiamo scelta. Quando il giallo ci pulsa in faccia dobbiamo chiedere ad Alexa di leggere i messaggi ricevuti. Se il giallo insiste imperterrito allora dobbiamo ordinarle di dirci anche le notifiche. A questo punto abbiamo espletato tutte le incombenze e siamo liberi da fastidiose lucine.


Importante: assicuriamoci che non si tratti di qualcosa di compromettente prima di far leggere davanti a tutti le notifiche ad Alexa… è una pessima idea farsi annunciare la consegna del “ciucciapompa Svedese” durante il cenone di Natale. La privacy è importante!

verde +

Come per il giallo ma più fastidioso. La luce verde indica una chiamata in entrata tramite la funzione Drop In. Per nostra fortuna non tutti i dispositivi possono sfruttare questo sitema di comunicazione.

arancione +

Meglio lasciare tranquillo l’Echo Dot quando gli girano le lucine arancioni. In questi momenti l’attrezzo tenta di connettersi alla rete WiFi. Può metterci un po’ di tempo se il segnale è debole o ci sono interferenze. Meglio non disturbare: è uno di quei momenti in cui Alexa vuole stare sola. Tanto il sistema è inutile finchè manca la connessione.

viola +

La luce viola si accende se Alexa ed il WiFi hanno litigato (dopo la luce arancione). Quasi sempre riceviamo anche un avviso vocale piuttosto stizzito. Ci conviene metterci al lavoro per ripristinare il collegamento. Infatti il nostro Echo Dot è solo un fermacarte finchè non può connettersi. Quindi dobbiamo mettere mano allo smartphone e controllare la configurazione del dispositivo. E’ meglio se verifichiamo anche le impostazioni del modem-router già che ci siamo.
Motivi per cui Alexa divorzia dal nostro WiFi:

rosso +

Alexa assume un aspetto alquanto malvagio quando non può farsi gli affari nostri. Si illumina con un’aura minacciosa di colore rosso “occhi di brace” che metterebbe in soggezione Carone in persona. In realtà il microfono è disattivato finchè la luce rossa è accesa. Quindi l’Echo Dot è innocuo e noi possiamo complottare, spettegolare e tramare in segreto in tutta sicurezza. Una funzione molto utile se diamo una festa chiassosa o teniamo un summit di supercattivi. Sulla parte superiore dell’Echo Dot si trova il pulsante per attivare/disattivare questa modalità: ha la forma di un microfono sbarrato.