Cambiamenti sui social: parte IGTV, Facebook perde utenti e Whatsapp vuole cellulari nuovi

    I tuoi social network preferiti stanno cambiando. Ci sono gli adeguamenti per le nuove normative Europee; il sistema degli ads è in crisi; i progresso tecnologico miete le sue vittime e naturalmente c’è anche la concorrenza tra Google e Facebook.

    E’ periodo di cambiamenti sui social network più popolari. Si respira aria di novità

    Instagram lancia IGTV per

    Facebook continua a perdere utenti in favore di Instagram (che è comunque di Facebook). Pare che gli utenti giovani preferiscano Instagram anche se dotato di meno funzionalità e decisamente incentrato sul soliloquio. In virtù della sua crescente popolarità, Instagram parrebbe l’unico strumento in grado di sfidare YouTube (che invece appartiene a Google/Alphabet). Ecco perchè nasce IGTV: le storie di Instagram sotto steroidi e con una durata massima di 1 ora. Alcuni youtuber stanno già sperimentando il nuovo social ma ancora non si sa come IGTV intenda compensare i creatori di contenuti. Questo è il punto cruciale della questione. Facebook ed Instagram non spartiscono gli introiti pubblicitari con i creator. Invece YouTube trasforma gli iscritti in moneta sonante. Sfruttando la sua posizione di vantaggio, YouTube ha deciso di allearsi con l’ecommerce Teespring e dare una ulteriore possibilità per monetizzare. Infatti i canali più popolari potranno vendere merchandising direttamente al di sotto dei loro video. La nuova funzione è in test negli USA e potrebbe risolvere i problemi derivati dall’Adpocalypse

    Whatsapp abbandona i vecchi smartphone

    Intanto Whatsapp (controllata di Facebook) annuncia che nel 2020 toglierà il supporto per i sistemi sorpassati: iOS 7 ed Android 2.3.7. Questo vuole dire che se possiedi un vecchio smartphone non riceverai più aggiornamenti. L’app continuerà a funzionare almeno per un po’. Ma non potendo seguire il passo con le nuove versioni, potresti trovarti improvvisamente ad affrontare malfunzionamenti critici. Whatsapp non ti fornisce alcun supporto per il trasferimento dei dati verso un nuovo dispositivo e consiglia di aggiornare i sistemi oeprativi obsoleti. nella maggior parte dei casi il sistema oeprativo degli smartphone è blindato e quindi il consiglio del social suona come una presa in giro.