<!--:it-->La rivoluzione della stampa 3D passa da New York<!--:-->

Dal 16 al 19 Aprile 2015 si terrà a New York il 3D Printshow. Questa fiera della stampa 3D si svolge proprio in un momento cruciale dell’evoluzione di questa tecnologia e quindi attira molte attenzioni dagli specialisti di settore e dai semplici curiosi. Ormai le stampanti 3D trovano utilizzi produttivi in numerose industrie. Celebre è il caso della componentistica per aerei stampata in 3D dalla Avio Aero di Rivalta di Torino; oppure le applicazioni mediche che vedono interi organi progettati al computer e poi stampati. Anche intere automobili o strumenti musicali possono essere prodotti grazie a questa tecnologia.

Il solo limite è la fantasia. Il problema è che alcuni hanno fantasie più perverse di altri e le stampanti 3D sono già state utilizzate per creare armi sia convenzionali che strane ed esotiche come il liberator, interamente in plastica e non tracciabile dai metal detector. Anche per questo motivo si attende il Printshow di New York per delineare le norme e le tecnologie che limitino gli usi pericolosi e promuovano la diffusione degli usi costruttivi di questa tecnologia.