Invia denaro con GMail

A maggio del 2011 Google aveva lanciato il suo Google Wallet, un sistema di pagamento elettronico che voleva competere con PayPal. In effetti, mentre tutti magnificavano Wallet, PayPal fece addirittura causa a Google per aver rubato alcuni segreti aziendali. Ora, Google ha deciso di integrare Google Wallet in GMail per consentire l’invio di denaro tramite una semplice mail. Purtroppo l’idea non piace agli utenti poichè impone per la propria mail standard di sicurezza equivalenti a quelli di un conto bancario online.

Come funziona Google Wallet

Wallet è semplicemente una copia digitale delle tue carte di cedito. Se scaricato sul tuo cellulare Android, ti permette di effettuare pagamenti utilizzando lo smartphone invece del pezzo di plastica. Il pagamento può avvenire anche in modalità fast pay grazie alla tecnologia NFC (Near Field Communication) che è un particolare tipo di RFID (i chip antitaccheggio dei supermercati). Anche nota come tecnologia di pagamento contactless, il fast pay avviene avvicinando lo msartphone o la carta di credito a meno di 10 centimetri dal POS (ovvero dalla macchinetta dove solitamente strisci il tuo bancomat). Proprio i pagamenti via NFC erano stati pesantemente criticati quando vennero introdotti nella penisola da Poste Italiane.

I rischi per la sicurezza

Immagina di essere comodamente seduto in un bar quando un malintenzionato ti si siede accanto e senza farsi notare effettua una serie di richieste di pagamento verso il tuo cellulare. Le transazioni contactless hanno un limite massimo di spesa, ma il cattivono ti sta facendo pagare importi veramente esigui che quindi non vengono bloccati. Quando torni a casa ti accorgi che il tuo conto è stato svuotato.

Abilitando il sistema contactless diventa anche più semplice clonare la carta di credito. I classici sistemi a struscio richiedono che il malintenzionato entri fisicamente in contatto con il tuo pezzo di plastica per poterne copiare i dati, invece il sistema di fast pay permette la clonazione con l’utilizzo di uno skimmer RFID da alcuni centimetri di distanza.

Come si integra Wallet in GMail

Immagina di poter utilizzare una mail al posto della carta di credito. Per effettuare un pagamento ti basterà inoltrare una mail con allegati i denari che vuoi spendere tramite Wallet. Il problema diventa immediatamente comprensibile se pensi che le comuni caselle mail di GMail non sono PEC (Posta Elettronica Certificata). Perchè per pagare dovresti avere standard di sicurezza e identificazione inferiori a quelli che ti servono per comunicare al lavoro che sei malato? In effetti le notizie recenti hanno già visto violate molti account GMail a casua delle disattenzioni degli utenti e delle sempre più raffinate tecniche di phishing.

Se vuoi approfondire la questione puoi vedere anche i seguenti articoli su altri siti…
IlPost
BitMap