IL Nuovo Logo Google

Per Google è tempo di grandi cambiamenti: prima c’è stata la ristrutturazione aziendale con la nascita di Alphabet; ora Big G si cambia d’abito e lancia ufficialmente il nuovo logo. Il logo del popolare motore di ricerca è già stato modificato in passato per seguire i gusti del tempo, ma questa volta non si tratta di sola estetica.

Il nuovo logotipo è maggiormente leggibile su ogni tipo di dispositivo digitale grazie all’adozione di un font senza grazie, con una linea pulita e dalle forme arrotondate. Il tradizionale stile, simile al Times New Roman, è stato sostituito da un carattere molto più simile al Comic Sans. Questa scelta è stata additata come una perdita di stile anche da alcune fonti autorevoli ma rende il logo più efficace nella realtà digitale odierna che vede l’impiego di numerosi formati differenti per i monitor. Una linea pulita permette l’immediata identificazione anche su monitor a bassa risoluzione e di piccolo formato come quelli degli smartwatch. Per continuare a garantire la riconoscibilità del marchio si è scelto di mantenere l’arcobaleno di colori che contraddistingue da sempre Google.

Assieme al logo viene modificata anche l’icona standard di Google che viene aggiornata passando da una G statica e blu ad una G con i 4 colori pensata per l’animazione.

[dodotutorial.atervista.org_su_frame align=”center”][/dodotutorial.atervista.org_su_frame]

Questa volta l’operazione è riuscita e Google ha effettivamente indicato la strada nuova per tutti i grafici impegnati nella progettazione dei logotipi: semplicità, immediatezza ed efficacia pensate per ogni tecnologia. Utilizzare pochi elementi semplici per dare carattere al marchio (i colori, la lettera “e” leggermente inclinata) e mantenere un segno grafico pulito ed adattabile. Ben fatto Google.