[:it]Il Drone di Avatar è uno scarafaggio Cyborg[:]

[:it]

Attenzione: la ricerca descritta di seguito ha potenziali implicazioni etiche; questo post cercherà di non esprimere opinioni personali in merito… ma è ora possibile pilotare uno scarafaggio con la mente.

Hai presente Avatar? I militari che guidano con la mente enormi giganti blu? Ci sono le tecnologie per farlo. Il laboratorio di bio-robotica della Shanghai Jiao Tong University ha realizzato un sistema di guida cervello-a-cervello per piccoli scarafaggi cyborg. L’esperimento viene descritto direttamente sul sito dell’università e la notizia merita un certo rilievo. Puoi vedere il video originale su YouKu (YouTube per la Cina).

In effetti i ricercatori hanno solo dovuto assemblare le tecnologie che erano già disponibili. Il pensiero del pilota viene letto da un caschetto EEG (elettroencefalogramma) simile all’Emotiv. Il cascetto invia il segnale ad un computer dove il software provvede a tradurre il pensiero in comandi da inviare agli impianti dello scarafaggio che di conseguenza riesce a navigare il labirinto. In realtà tanto lo sperimentatore umano quanto l’insetto devono avere un certo periodo di addestramento: praticamente è come andare a cavallo solo che invece di usare le briglie si utilizza una scarica elettrica dritta nel cervello dello scarafaggio…

E no, non è previsto che lo scarafaggio hackeri il sistema per prendere il controllo dello sperimentatore e dare il via all’era dello scarrafone. 😀 Infatti il caschetto EEG può solo leggere l’attività elettrica del cervello e non può emettere impulsi in senso opposto. Allo stesso modo, l’impianto installato sull’insetto non manda indietro le sensazioni dell’insetto. Questo è il motivo per il quale il pilota deve mantenere il contatto visivo per sapere dove sta mandando il cyborg.

Già da tempo gli scarafaggi venivano utilizzati per questo tipo di sperimentazione. Questo insetto è il cyborg ideale perchè è un organismo dall’anatomia semplice, con un sistema nervoso facile da pilotare ma è anche abbastanza grande da rendere agevoli le operazioni di installazione degli impianti cybernetici.

[:]