AGCOM approva Modem Libero… forse

    Secondo Tom’s Hardware l’AGCOM avrebbe approvato la delibera per il modem libero. Quindi sarebbe concluso lo scontro tra consumatori e ISP (Internet Service Provider). Ora potrai commettere illeciti in libertà? Improbabile…

    L’AGCOM approva il Modem Libero ma forse è Troppo Tardi

    Perchè vuoi il modem libero

    Diciamoci la verità, tu vuoi il modem libero per aprire le porte al download illecito di contenuti protetti da copyright. I modem forniti dagli ISP hanno impostazioni restrittive e spesso bloccate. Usano la scusa di mantenere la sicurezza ed un equo servizio per limitare fortemente le personalizzazioni. Con il modem libero potrai scegliere il modello ed impostarlo secondo le tue preferenze. Un diritto così fondamentale che le associazioni di consumatori e quella dei produttori di modem hanno unito le forze presso l’AGCOM. Dall’anno scorso puoi anche firmare l’inmancabile petizione su change.org.

    Perchè il modem deve essere libero

    In realtà ci sono molti motivi legittimi per volere il modem libero:

    • Sicurezza. E’ più facile portare attacchi informatici contro un ecosistema formato da pochi modelli di modem. Inoltre le impostazioni di default facilitano ulteriormente i malintenzionati. Il rischio è così elevato che in alcuni casi sono dovuti intervenire gli hacker per prevenire disastri.
    • Risparmio. Spesso il modem viene fornito dall’ISP con un contratto in comodato d’uso che aggrava la bolletta di qualche euro. Alla lunga finisci per pagare il modem decisamente di più di quanto ti costerebbe acquistarlo in negozio. Purtroppo Tom’s Hardware fa notare che gli ISP si sono già inventati servizi di consulenza a pagamento che finiranno per azzerare il risparmio.
    • Prestazioni. Adottare un unico modem per tutti gli utenti limita fortemente la concorrenza tra i produttori e danneggia lo sviluppo tecnologico. In sostanza l’ISP acquisterà in blocco la strumentazione al costo minore e non necessariamente quella con le migliori prestazioni. Il progresso tecnologico ne viene penalizato. Nel migliore dei casi si tratterà comunque di strumenti omogenei ed adatti ad una situazione standardizzata. Ma che succede se la tua situazione non è quella standard? Infatti potresti volere un modem con caratteristiche specifiche per la tua configurazione domestica. Con il modem libero potrai scegliere un modello con WiFi particolarmente potente se hai problemi di ricezione. Oppure un modem dotato di USB (con NAS) ed accesso HTTP per crearti un piccolo cloud casalingo.